,

SCALDABIBERON 2019 – Le recensioni dei migliori (Chicco, Tommee Tippee, Philips Avent)

Cari amici di Bimbi al Top, oggi parliamo di scaldabiberon!

In questo articolo ci occuperemo di indicarvi i migliori prodotti del 2019.

Grazie a questo innovativo strumento, potrete portare velocemente a temperatura ottimale il latte con cui nutrire il vostro piccolo.

In commercio esistono tantissime tipologie di scaldabiberon, dovrete essere voi a stabilire quale sia quella che più vi si addice.

In questo articolo vi porremo di fronte a tutti i pro e i contro rispetto all’utilizzo dello scaldabiberon appartenente a ciascuna marca, permettendovi così di effettuare tutte le considerazioni necessarie e scegliere quello maggiormente adatto alle vostre specifiche esigenze.

State affrontando la duplice sfida di crescere non uno, ma ben due bellissimi bebè? Niente paura, si possono trovare dispositivi costituiti da due vani separati.
Siete una famiglia sempre in movimento? Trascorrete tanto tempo in auto? Sappiate che esistono anche scaldabiberon a batteria oppure dotati di particolari cavi che potrete collegare all’accendisigari della vostra automobile.

Non hai voglia di leggere? Nessun problema! Ecco la classifica dei tre migliori!

  • 2-Scaldabiberon Chicco
  • Chicco Scaldabiberon Digitale ad Infrarossi, 1 Pezzo
  • Secondo classificato
  • Permette lo scongelamento del latte
  • Utilizzo non agevole tenendo il bimbo in braccio
  • EUR 36,09
  • 1-Scaldabiberon Avent
  • Philips Avent SCF356/00 Scaldabiberon/Scaldapappe Digitale
  • Primo classificato
  • Scalda gradualmente in modo preciso
  • Lento
  •  EUR 58,28
  • 3-Scaldabiberon Tommee Tippee
  • Tommee Tippee 422148 Scaldabiberon, Nero
  • Terzo classificato
  • Usabile anche per omogeneizzati
  • Manca il timer per conoscere il tempo rimanente
  • EUR 28,25

Non avete voglia di leggere l’articolo? Nessun problema. Abbiamo creato un video riassuntivo proprio per voi!

In questo articolo risponderemo alle domande tipiche dei neogenitori neomamme riguardo agli scaldabiberon:

Ma..partiamo dalle basi!

 

Cosa sono gli scaldabiberon?

Occupiamoci innanzitutto di chiarire per quali scopi si usa essenzialmente uno scaldabiberon.

Si tratta di un piccolo elettrodomestico dedicato ai neo-genitori, il quale ha la funzione principale di riscaldare rapidamente, ed in maniera uniforme, il latte per il bambino.

L’utilizzo di uno scaldabiberon può avvenire prima e contemporaneamente allo svezzamento, durante l’allattamento e dopo.

Il dispositivo è quindi utile per portare a temperatura sia il latte artificiale che quello materno, il quale può essere estratto dal seno attraverso apposito tiralatte.

Come funzionano gli scaldabiberon?

Il funzionamento è simile alla classica cottura a bagnomaria, con vano inserito in un contenitore da riempire d’acqua.

Nel momento in cui decidete di servire le poppate al vostro bambino, dovete prima di tutto sapere che l’utilizzo di uno scaldabiberon risulta preferibile ad altri oggetti adibiti a compiti simili.

Lo strumento infatti possiede la fama di essere molto più sano rispetto ai classici pentolini, tegamini e forni a microonde. Ciò accade principalmente perché si serve di un metodo di cottura attraverso il quale la temperatura aumenterà gradualmente, in maniera molto delicata.
In questo modo così che le proprietà nutritive e la quantità di vitamine contenute nel latte non verranno alterate.

Il dispositivo permette di impostare la temperatura desiderata e, una volta raggiunta, di mantenerla per un lungo periodo. In tal modo, la mamma o il papà potrà dare la poppata al bambino anche dopo essere trascorso un certo tempo.

Tra i più interessanti, vi sono poi dei particolari modelli che presentano qualche caratteristica in più: alcuni sono dotati della funzione di scongelamento, particolarmente utile se avete deciso di conservare il latte materno; altri permettono non solo di riscaldare il latte, ma anche omogenizzati e altri generi di pappine; questi tipi di modelli sono consigliati soprattutto in fase di svezzamento.

Perchè sono utili gli scaldabiberon?

L’importanza di procurarsi uno scaldabiberon deriva principalmente dal fatto che tale strumento rende molto più facile gestire l’irregolarità dell’alimentazione del bambino, in primo luogo grazie alla riduzione dei tempi d’attesa che il suo utilizzo rende possibile.

Soprattutto durante i primi mesi di vita, il piccolo avverte la fame molto spesso nel corso delle 24 ore, quindi anche di notte.

È proprio durante le ore notturne che lo scaldabiberon fornisce un grandissimo aiuto: riducendo i tempi di riscaldamento, la fame del bambino verrà presto placata e di conseguenza si arresterà anche il suo pianto, evitando stress eccessivo ai genitori (e anche ad eventuali vicini petulanti).

Tra i tanti, occorre una parola per il sopracitato scaldabiberon da viaggio: il suo utilizzo vi permetterà di non evitare i lunghi tragitti (anche quelli della durata di molte ore), potendo soddisfare i bisogni del piccolo in qualsiasi momento grazie al pratico cavo-auto.

Le mamme e i papà potranno inoltre sentirsi lontani dalla possibilità di rimediare fastidiose scottature durante la preparazione del latte: lo scaldabiberon permette di fare a meno del pentolino, con il quale sarebbe necessario immergere un dito per controllare la temperatura. Questa operazione sarà del tutto assente se il riscaldamento avverrà mediante il piccolo elettrodomestico, perché il processo rimarrà attivo fintanto che non verrà raggiunta la temperatura impostata.

La maggior parte dei modelli possiede una spia associata ad un segnale acustico i quali avvertiranno i genitori che…la pappa è pronta!
Potete quindi notare che lo scaldabiberon facilita in diversi aspetti la vita dei neo-genitori, anche dei meno esperti, per cui se desiderate acquistare questo innovativo elettrodomestico continuate la lettura per annotarvi le recensioni dei 3 che hanno ricevuto migliori valutazioni.

I migliori scaldabiberon 2019

In questa lista abbiamo scelto i migliori scaldabiberon che potete acquistare nel 2019.

La nostra classifica vede come vincitore lo scaldabiberon Avent, seguito a ruota dallo scaldabiberon Chicco:

  1. Scaldabiberon Avent Philips
  2. Scaldabiberon Chicco
  3. Scaldabiberon Tommee Tippee

3 – Scaldabiberon Tommee Tippee

Tommee Tippee 422148 Scaldabiberon, Nero

Il terzo classificato, tra i dispositivi che riteniamo sia opportuno menzionare, è lo scaldabiberon e scaldapappa elettrico Tommee Tippee Closer to Nature.

Disponibile in due colori (bianco e nero), lo strumento è costituito da materiale polimerico ed è dotato di una struttura stabile e molto leggera.

L’utilizzo è decisamente semplice: avete la possibilità di scegliere fra tre livelli di temperatura preimpostata, ciascuna adatta ad una particolare situazione.

Ad esempio, viene consigliata la temperatura 3 se s’intende riscaldare il latte appena prelevato dal frigo, mentre è preferibile selezionare temperature inferiori se il latte si trova inizialmente a temperatura ambiente.
In ogni caso, se incontraste qualche difficoltà potete stare tranquilli, perché il prodotto viene venduto insieme al manuale di istruzioni.

Questo scaldabiberon è adibito a scaldare biberon di numerose misure (particolarmente perfetto per tutti quelli della marca Tommee Tippee), il vano risulta essere adatto anche alle scatoline di omogenizzati per cuocere le prime pappine.

A differenza della maggior parte degli scaldabiberon presenti sul mercato, il dispositivo presenta una discreta altezza permettendo l’immersione di gran parte della bottiglina anche se questa risulta particolarmente alta.

Qualche piccola pecca si osserva nei tempi di cottura: la confezione indica 4 minuti, ma in realtà il raggiungimento della temperatura adeguata richiede tempistiche diverse a seconda di quanto il biberon sia stato riempito.

Altro dettaglio non molto positivo è l’assenza di un timer, che se fosse presente potrebbe aiutare i genitori a regolarsi meglio.

Potete acquistare questo prodotto nei negozi fisici (Prenatal, BimboStore) oppure online.

Vi segnaliamo in particolare l’offerta di Amazon a cui potete accedere cliccando nell’immagine sottostante.

CI PIACE
  • Stabile e leggero
  • Semplice da utilizzare
  • Scalda anche gli omogeneizzati
NON CI PIACE
  • Tempo di cottura superiore rispetto a quanto dichiarato
  • Manca un timer per conoscere il tempo residuo

2 – Scaldabiberon Chicco

Chicco Scaldabiberon Digitale ad Infrarossi, 1 Pezzo

Del marchio Chicco andiamo a considerare il particolare scaldabiberon Chicco digitale ad infrarossi.

Si tratta di un dispositivo piccolo e pratico, distribuito nell’unica variante in colore bianco.

Le sue ridotte dimensioni sono ideali per portare con se lo scaldabiberon Chicco durante i viaggi, anche se non è presente nella confezione il cavo apposito per l’auto (bisognerà procurarsi un adattatore a parte).

In materiale polimerico, lo scaldabiberon Chicco presenta sulla facciata un display con indicatore digitale, il quale è collegato a numerosi pulsanti che permettono l’impostazione di ben 12 programmi differenti.

In questo modo potrete scegliere il processo di riscaldamento più adatto alle vostre personali esigenze.

Oltre al riscaldamento da frigo e da temperatura ambiente, lo scaldabiberon Chicco offre la possibilità di scongelare latte o pappine attraverso 3 diversi pulsanti che permetteranno di selezionare la potenza desiderata.

Lo scaldabiberon Chicco è dotato dell’apposito contenitore adatto agli omogenizzati: anch’esso è quindi particolarmente attento alle necessità dei bambini in fase di svezzamento.

In aiuto a questa funzione, potrete osservare sul display un pulsante contrassegnato da un’immagine simile ad un vasettino: impostando tale opzione otterrete la vostra pappina ad una cottura perfetta.

A differenza del precedente modello di scaldabiberon Chicco, questo strumento è dotato di timer, che permetterà di avere un maggior controllo sul riscaldamento.
Anche questo scaldabiberon però, come gli altri 2 recensiti, nonostante venga indicato chiaramente un tempo di riscaldamento pari a 3 minuti e 50 secondi, non ha una precisione accurata, ma tale tempistica viene rispettata soltanto per alcuni tipi di latte.

Altra piccola pecca è la mancanza di una manopola: si riscontrano delle difficoltà ad utilizzarlo mentre si ha il bambino in braccio dovendo, per mantenerlo, necessariamente utilizzare 2 mani in fase di selezione.

Nonostante qualche piccolo difetto, riteniamo che lo scaldabiberon Chicco sia uno dei migliori in commercio e potete acquistarlo nei negozi fisici (Prenatal, BimboStore) oppure online.

Vi segnaliamo in particolare l’offerta di Amazon a cui potete accedere cliccando nell’immagine sottostante.

CI PIACE
  • Compatto e portatile
  • Permette lo scongelamento
  • Scalda anche gli omogeneizzati
NON CI PIACE
  • Scomodo da usare tenendo il bimbo in braccio
  • Tempo di cottura superiore rispetto a quanto dichiarato

1 – Scaldabiberon Avent Philips

Philips Avent SCF356/00 Scaldabiberon/Scaldapappe Digitale

L’ultimo dispositivo di cui andremo a parlare quest’oggi è il vincitore, lo scaldabiberon Avent digitale.

Lo scaldabiberon Avent, disponibile soltanto in design bianco, è dotato di una struttura di selezione molto intuitiva: un grande tasto centrale dedicato ad accensione e spegnimento contornato da una manopola attraverso la quale verrà scelta la funzione desiderata.

Sono presenti 3 temperature preimpostate per il normale riscaldamento del biberon, la temperatura ottimale per la cottura delle pappine e la funzione di scongelamento.

Una volta raggiunta la temperatura desiderata, lo scaldabiberon Avent si spegnerà automaticamente ed il materiale di cui è costituito permetterà di mantenerla costante fino ad oltre 20 minuti.

È particolarmente consigliato se si acquistano biberon della gamma Avent, dato che sono pochi gli scaldabiberon in commercio compatibili con la loro particolare forma.

Lo scaldabiberon Avent è dotato di una comoda spia luminosa che permette di monitorare il periodo in cui è in funzione: presenta infatti delle variazioni nel corso del riscaldamento, indicando la fase precisa del processo in cui si trova.

Tale scaldabiberon Avent è molto adatto per il latte materno, dato che raggiunge temperature sempre modeste, senza incorrere in bolliture non necessarie: in questo modo aiuta a preservare le sostanze nutritive naturali della madre.

Il problema principale dello scaldabiberon Avent è però collegato proprio a questo suo pregio: una cottura accuratamente uniforme richiede un tempo di riscaldamento abbastanza lungo rispetto ai modelli precedentemente osservati: si parla anche di periodi che variano dai 10 ai 20 minuti.

Altro piccolo inconveniente è dovuto al fatto che, se si desidera effettuare due riscaldamenti successivi, occorre attendere tempo aggiuntivo dovendo sostituire l’acqua già utilizzata con dell’altra a temperatura ambiente.

Potete acquistare questo prodotto nei negozi fisici (Prenatal, BimboStore) oppure online.

Vi segnaliamo in particolare l’offerta di Amazon a cui potete accedere cliccando nell’immagine sottostante.

CI PIACE
  • Scalda gradualmente in modo preciso
  • Spia luminosa per monitorare il riscaldamento
  • Facile da usare
NON CI PIACE
  • Lento
  • In caso di riscaldamenti successivi è necessario sostituire l’acqua utilizzata

Vuoi scoprire quali sono i migliori 5 cuscini gravidanza del 2018? Clicca su questo link i migliori cuscini gravidanza e scopri la classifica!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *